Tra-pianto di-letto

In Introspettivo, Poesia

Sono solo.
La stanza mi scioglie
di scintille.

E piango
quelle poche, pochissime
stille
d’incanto rimasto.

Le favole
vecchie d’un tempo
riportano gioia.

Ma il lutto
distende l’agonia,
mentre danzano i sassi.

Il carillon risuona:
la culla di morte è vicina.

Spalanco
la bocca per accogliere
le strette e soffocanti
lenzuola.


Poesia estratta dalla raccolta I nostri labirinti (inedita).
Copyright © Alessandro Bognoli